I tempi del lavoro di cura e le disuguaglianze di genere - Archive ouverte HAL Access content directly
Book Sections Year : 2010

I tempi del lavoro di cura e le disuguaglianze di genere

(1)
1

Abstract

Dopo aver analizzato i principali dati in nostro possesso, si osserva come le diseguaglianze di genere persistano, pur essendoci dei segnali importanti che non possiamo ignorare verso una certa convergenza nei modelli di uso del tempo femminile e maschile. Al contempo si delinea con precisione come le persone tra i 25 e i 44 anni, occupate e in coppia con figli siano la categoria più oberata di lavoro produttivo e riproduttivo. In questo quadro l’impegno delle persone anziane, nelle reti informali così come nelle organizzazioni di volontariato diventa sempre più significativo. Il quadro qui delineato apre una duplice sfida culturale all’associazionismo. Da un lato si tratta di incoraggiare gli uomini, come già da anni sperimenta l’AUSER, a godersi la possibilità del lavoro di cura: la gioia e l’arricchimento della relazione. Dall’altro si tratta di guardare con grande attenzione non solo a quanto avviene nel mondo della marginalità grave, o nella solitudine drammatica di cui fanno prova tanti anziani. La solitudine e la fatica delle giovani coppie con figli, nella crisi dei luoghi di socialità e delle aggregazioni mutualistiche pone una sfida cruciale per le associazioni radicate nei territori.
Not file

Dates and versions

hal-02190380 , version 1 (22-07-2019)

Identifiers

Cite

Tommaso Vitale. I tempi del lavoro di cura e le disuguaglianze di genere. Persone che sanno "rispondere”, Edizioni Franco Angeli, pp.136 - 139, 2010, 9788856831016. ⟨hal-02190380⟩
39 View
0 Download

Share

Gmail Facebook Twitter LinkedIn More