Skip to Main content Skip to Navigation
Journal articles

Luoghi e legami: cosa impariamo da Lampedusa

Résumé : Gli urbanisti e gli scienziati sociali hanno il dovere intellettuale di studiare i luoghi investiti dalle emergenze e dalle crisi umanitarie. Situazioni inedite ed estreme sono un’occasione unica per osservare dei fenomeni in costruzione; inoltre, in campo sociale, l’osservazione di un caso statu nascendi è quanto di più vicino all’osservazione di esperimenti scientifici di laboratorio. Buona notizia per tutti, allora: a partire dal 2008, i luoghi di crisi si sono moltiplicati e l’Europa è tornata a dividersi tra le poche aree in ripresa e quelle, più numerose e vaste, afflitte da processi di ristrutturazione. La crisi dei rifugiati si inserisce tra questi due processi e pone interrogativi ancora più difficili, sia nelle metropoli che nelle aree marginale. (Premier paragraphe)
keyword : Lampedusa
Document type :
Journal articles
Complete list of metadata

Cited literature [34 references]  Display  Hide  Download

https://hal-sciencespo.archives-ouvertes.fr/hal-02184134
Contributor : Spire Sciences Po Institutional Repository Connect in order to contact the contributor
Submitted on : Monday, July 15, 2019 - 6:05:13 PM
Last modification on : Friday, July 2, 2021 - 1:59:53 PM

File

lampedusa-contesti-con-immagin...
Files produced by the author(s)

Identifiers

Collections

`

Citation

Marco Cremaschi. Luoghi e legami: cosa impariamo da Lampedusa. Contesti. Città, territori, progetti, 2017, 1, pp.1 - 16. ⟨hal-02184134⟩

Share

Metrics

Record views

63

Files downloads

82